sabato 14 dicembre 2019
Testata Turismo Parma Paganini Congressi Archivio Foto Homepage www.comune.parma.it Emilia romagna turismo

Strumenti personali

Tu sei qui: Home / Scopri il territorio / Personaggi, storia, tradizioni / Personaggi illustri / Borghesi Giovan Battista

Borghesi Giovan Battista

Parma - PR
Descrizione:

Pittore, Borghesi nasce a Parma nel 1790 e qui muore nel 1846.

Giovan Battista Borghesi entra quindicenne nella scuola di Biagio Martini. Le sue prime decorazioni sono modeste opere da quadraturista in case e chiese. I dipinti eseguiti nel 1812-14 per la casa dello zio paterno, Pietro Borghesi, il cui palazzo affiancava la chiesa di San Pietro Apostolo nell'angolo fra Piazza Garibaldi e Via Mazzini, furono recuperati dai proprietari, che riuscirono a far staccare i tredici pannelli dipinti a olio e tempera su muro e a riportarli prima su tela e quindi su faesite.

Le scene più estese rappresentano Achille che trascina il corpo di Ettore sotto le mura di Troia, la Fuga delle vestali da Roma all'arrivo dei Galli, Minerva con Perseo, mentre Leda col cigno era posta probabilmente nel soffitto, con Il ratto di Ganimede.
Le sovraporte erano decorate con giochi di putti e le pareti con pannelli con nudi maschili e femminili. La sala è stata ricostruita in Palazzo Bossi Bocchi dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Parma.

Nel 1818 Borghesi è attivo al Palazzo Ducale di Colorno con lo Smith. Riceve poi l'incarico di dipingere la volta ed il sipario del Teatro Regio da Maria Luigia, che ritrae a cinquant'anni in un quadro ora conservato al Museo Glauco Lombardi. Opera matura è l'Autoritratto, ora alla Galleria Nazionale, con un senso romantico di marca lombarda.
Borghesi restaura anche gli affreschi del Palazzo Ducale di Parma (1833-34) e del Parmigianino a Fontanellato (1843).

Data dell'ultimo aggiornamento:
26/01/2019