lunedì 16 luglio 2018
Testata Turismo Parma Paganini Congressi Archivio Foto Homepage www.comune.parma.it Emilia romagna turismo

Strumenti personali

Tu sei qui: Home / Scopri il territorio / Arte e cultura / Musei, gallerie / Galleria Nazionale

Galleria Nazionale

Piazza della Pilotta - 9/a - Parma - PR - 43121
Telefono: +39 0521233309 - 0521233617 Fax: +39 0521206336
Orario:

da martedì a sabato dalle 8.30 alle 19.00 (ultimo ingresso alle 18.30); domenica dalle 13.00 alle 19.00 (ultimo ingresso alle 18.30). Giorno di chiusura: lunedì.
Per l'apertura delle sale nei giorni festivi consigliamo di verificare direttamente con la Galleria.

Tariffe:

Biglietto unico intero Galleria, Teatro Farnese e Museo Archeologico Nazionale euro 10,00; insegnanti e dai 18 ai 25 anni euro 5,00; biglietto ridotto gruppi euro 8,00; gratuito per disabili e accompagnatori, under 18 e scuole con lista nominativi vidimata dalla scuola firmata dal preside. Gratuito la prima domenica di ogni mese.
Per i gruppi (minimo 10 persone) possibilità di visita solo del Teatro Farnese ad euro 5,00 solo la domenica mattina, previa prenotazione entro il giovedì precedente all’indirizzo email cm-pil.info@eniculturali.it.

Qualora si verifichi la necessità di chiusura temporanea di alcune sale sarà comunque garantito l’accesso a tutto il percorso espositivo con una visita accompagnata dal personale di accoglienza del museo alle 10.30, alle 12.30, alle 14.30, alle 16.30.

Descrizione:

La Galleria Nazionale è situata al secondo piano del Palazzo Pilotta. Istituita dai Duchi di Parma, Don Filippo e Don Ferdinando di Borbone, venne arricchita dagli acquisti operati da Maria Luigia d'Austria, dando così origine ad una importante collezione di quadreria. Le collezioni comprendono, allo stato odierno, opere dal XIII al XIX secolo di diverse scuole e maestri. Particolare rilevanza hanno la scuola emiliana del XV e XVI secolo con opere di Correggio, Parmigianino, Alessandro Araldi; la maniera italiana con Bronzino, Domenichino, Tintoretto); la pittura emiliana e fiamminga dal XV al XVII secolo con Annibale e Lodovico Caracci, Schedoni, Lanfranco; la pittura emiliana dei secoli XVII-XVIII (Guercino, Cignani, G. M. Crespi); la pittura napoletana del XVIII secolo; i veneti del '700 (Tiepolo, Pittoni, Canaletto, Bellotto); i francesi del '700; i parmensi del '700; la pittura dell'800. Opere di particolare rilievo e pezzi forte della collezione sono: la Testa di Fanciulla, detta Scapigliata, attribuita a Leonardo da Vinci, il Ritratto di Erasmo da Rotterdam di Hans Holbein il Giovane, la Madonna della scodella e la Madonna di San Gerolamo di Correggio, la bellissima Schiava turca di Parmigianino, la statua di Maria Luigia di Antonio Canova. Curiosità di un museo: oggetti d'arte da scoprire.

Data dell'ultimo aggiornamento:
03/02/2018


archiviato sotto: