sabato 20 gennaio 2018
Testata Turismo Parma Paganini Congressi Archivio Foto Homepage www.comune.parma.it Emilia romagna turismo

Strumenti personali

Tu sei qui: Home / Scopri il territorio / Arte e cultura / Biblioteche storiche / Biblioteca statale Palatina

Biblioteca statale Palatina

Palazzo della Pilotta, Piazzale Pilotta - 9/A - Parma - PR - 43121
Telefono: +39 0521220411 Fax: +39 0521235662
Orario:

La parte monumentale della biblioteca è visitabile da lunedì a sabato dalle 9.00 alle 13.00. Chiusura estiva le ultime due settimane di agosto.

Descrizione:

Fondata nel 1761 da Filippo di Borbone e aperta al pubblico nel 1769, la storica biblioteca Palatina è collocata al primo piano del Palazzo della Pilotta, a fianco del Teatro Farnese e della Galleria Nazionale. La Biblioteca è divisa in tre sale: la Sala di Maria Luigia, la Sala Dante, affrescata da Scaramuzza con scene dalla Divina Commedia dantesca e la Galleria del Petitot che ancora conserva scaffalature d'epoca.

Dotata in origine di 40.000 volumi, fu ampliata attraverso donazioni e acquisti, tra i quali il Fondo Orientale De Rossi, la Biblioteca privata dei Duchi di Borbone-Parma, la Raccolta di stampe Ortalli. Oggi la Biblioteca Palatina raccoglie più di 700.000 volumi, 3.000 incunaboli, 6.600 manoscritti, 50.000 stampe, codici miniati dell'XI-XII secolo, il Fondo Tarchioni che comprende 11.500 volumi di carattere letterario, linguistico, filosofico e religioso (testi del XVI-XX sec.) e la Biblioteca Teatrale Ferrarini ereditata nel 1950 dall'avvocato Mario Ferrarini.

La biblioteca comprende inoltre una sezione musicale presso il Conservatorio di musica Arrigo Boito.

Come arrivare:

situata all'interno di Palazzo Pilotta, nel centro storico, a 10 minuti a piedi dalla Stazione ferroviaria e a 5 minuti a piedi da Piazza Garibaldi. Bus n° 1, 2, 7, 8, 9, 11, 12, 13, 14. L'accesso è da Borgo delle Cucine (lato Pilotta retro ex casette). 
Il servizio di prestito è erogato nella sala a sinistra, mentre a destra si trova la Sala Zani adibita a Sala di Consultazione manoscritti e rari.

Data dell'ultimo aggiornamento:
14/02/2017


archiviato sotto: