mercoledì 22 febbraio 2017
Testata Turismo Parma Centro Congressi Archivio Foto Homepage www.comune.parma.it Emilia romagna turismo

Strumenti personali

Tu sei qui: Home / Eventi / Manifestazioni e iniziative / Mostre / Depero il mago

Depero il mago

Depero in più di 100 opere alla Villa dei capolavori. A raccontare un artista che seppe dispensare meraviglia.

Da 18/03/2017
A 02/07/2017
Sede Fondazione Magnani Rocca
Dove
via Fondazione Magnani Rocca, 4
Traversetolo (PR)
Orario

da martedì a venerdì dalle 10.00 alle 18.00 (la biglietteria chiude alle 17.00); sabato, domenica e festivi dalle 10.00 alle 19.00 (la biglietteria chiude alle 18.00). Chiusa lunedì.

Costo Intero euro 10,00; ridotto euro 5,00. L'ingresso include anche la visita alla raccolta permanente.
Per informazioni
Tel: +39 0521848327 - 0521848148
http://www.magnanirocca.it
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal
Mostre

 

Una grande mostra dedicata a Fortunato Depero (Fondo 1892 – Rovereto 1960) nella Villa di Mamiano di Traversetolo. Oltre cento opere tra dipinti, le celebri tarsie in panno, i collage, disegni, abiti, mobili, progetti pubblicitari, per celebrare il geniale artefice di un’estetica innovativa che mette in comunicazione le discipline dell’arte, dalla pittura alla scultura, dall’architettura al design, al teatro.

La mostra è frutto della collaborazione istituzionale fra il Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, e la Fondazione Magnani Rocca, ed è curata da Nicoletta Boschiero, già autrice di storiche ricognizioni su Depero, e Stefano Roffi, direttore scientifico della Fondazione.

La mostra è articolata in cinque capitoli:
Irredentismo e futurismo. La formazione alla scuola elisabettina e l’adesione futurista
Teatro magico. Chant du Rossignol, Balli plastici, Anihccam
La Casa del mago. La produzione artistica tra design e artigianato
New York. Depero Futurist House
Rovereto. Verso il museo
a interpretare il percorso futurista dell’autore, analizzandone i ruoli peculiari di sperimentatore, scenografo, mago, pubblicitario e infine maestro.

Fondazione Magnani Rocca


Data dell'ultimo aggiornamento:
13/02/2017