lunedì 18 giugno 2018
Testata Turismo Parma Paganini Congressi Archivio Foto Homepage www.comune.parma.it Emilia romagna turismo

Strumenti personali

Festival della parola

Un ventaglio di appuntamenti che renderanno la parola protagonista attraverso le voci della radio e della televisione.

Da 25/06/2018
A 27/06/2018
Sede Patio estivo della Corale Verdi
Dove
Vicolo Asdente, 9
Parma (PR)
Costo Gratuito
Per informazioni http://www.festivaldellaparola.it
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal
Congressi, convegni, conferenze, seminari

Lunedì 25 giugno
alle 18.30
Se stasera sono qui
Manlio Maggio, Ombretta Sarassi Binacchi, Michele Guerra
Apertura della 5a edizione del Festival

Il saluto di chi il festival lo ha ideato e di chi lo ha reso possibile
alle 19.00
Quello che più conta
Alessio Alberini, Davide Bollati, Caterina Micolano

modera Luca Di Leo
Il saper fare e il bello possono essere la chiave di volta per assicurare un felice futuro alle nuove generazioni? Si può produrre e al contempo sviluppare progetti di bellezza sociale, ambientale, artistica? I protagonisti di questo incontro colloquiale ritengono che la risposta a queste domande sia assolutamente affermativa. E proveranno a spiegarci come il rapporto tra persona e pianeta sia molto più concreto di quanto si possa immaginare
alle 20.15
Com'è difficile
Sfida oratoria - Prima semifinale

Senza foto o immagini, ma solo con la voce e l’uso delle parole, con gli argomenti trattati, con i toni e i gesti appropriati, i partecipanti dovranno convincere, persuadere attraverso la bontà delle idee, la fondatezza della protesta, la validità della proposta.
Sarà il pubblico del Festival della Parola a decretare nella giornata conclusiva della manifestazione, il vincitore assoluto del challenge retorico
alle 21.30
Parole note live
Giancarlo Cattaneo e Maurizio Rossato

La versione Live di Parole note scaturisce dall’omonimo programma di Radio Capital: lo spettacolo, per la prima volta a Parma, abbina musica e parole a un’evocativa selezione di immagini, coinvolgendo il pubblico e accompagnandolo in un sorprendente percorso emotivo. In scena un grande schermo, una console, un leggio. Maurizio Rossato fonde la ricercata sequenza di video al tappeto musicale su cui si stagliano le parole interpretate da Giancarlo Cattaneo. #portarepoesiaovunque

martedì 26 giugno
alle 18.30
Cara maestra
Susanna Binacchi e Suor Rita

Le storiche Suore Maestre Luigine di Parma, attraverso i numerosi istituti scolastici da loro gestiti – dalla scuola materna al liceo - costituiscono ancora la più antica Istituzione educativa della città. Il Festival ha deciso di dare la parola alle Maestre che hanno cresciuto tante generazioni di studenti e ai loro ex allievi che saranno presenti
alle 19.00
Vita social(e)
Ludovica Azzali, Giuliana Laurita, Nicola Zamperini

modera Andrea Gatti
Si vive sempre più virtualmente: molte azioni quotidiane si sono ormai fortemente modificate, con pericolose derive di alienazione. Siamo certi che siamo noi ad usare i social e non il contrario? Interessante sarà ascoltare il punto di vista degli speaker di Radioimmaginaria**, l’unica radio creata e gestita da teenager che ha deciso lo scorso aprile di lasciare i social, puntando esclusivamente sul loro portale Radioimmaginaria.it
alle 20.15
Com'è difficile
Sfida oratoria - Seconda semifinale

alle 21.30
Il viaggio di Nicola Calipari
Fabrizio Coniglio e Alessia Giuliani

Due attori ripercorrono il tragico viaggio che ha portato all’uccisione di Nicola Calipari, uno dei casi più controversi dalla storia italiana. Si parte dal racconto del rapimento (avvenuto a Baghdad il 4 febbraio 2005) e della prigionia (durata quattro settimane) della giornalista Giuliana Sgrena (il rapporto con i rapitori, gli aneddoti, la paura, la speranza) per poi arrivare alla sua liberazione, la gioia, l’incontro con Nicola Calipari e il viaggio verso l’aeroporto, il racconto degli spari, quel fuoco amico che arriva all’improvviso, nel buio: l’euforia che diventa tragedia, incredulità, senso di impotenza. A fine spettacolo, interverrà Giuliana Sgrena

mercoledì 27 giugno
alle 18.30
Quando
Giorgio Triani, Antonio Mascolo, Guido Conti, Gabriele Balestrazzi, Giovanni Ferraguti, Lucia De Ioanna, Paolo Nori
Pidieffe – Parma domani forse

Cosa spinge un gruppo di professionisti e intellettuali a creare nel 2018 un giornale di idee, critiche, dubbi, visioni?
alle 19.00
Come mi vedono gli altri
Katia Ricciarelli e Artemio Cabassi

modera Andrea Merli
L'Italia e il costume italico visti dal palcoscenico, attraverso la testimonianza di una delle più grandi dive del nostro tempo, che a Parma, alla Corale Verdi, verrà accompagnata da due istrionici compagni di viaggio in una divertente disanima aneddotica dello strano mondo della lirica (e non solo)
alle 20.15
Com'è difficile
Sfida oratoria - Finale

alle 21.30
Mi sono innamorato di te
(Perché non avevo niente da fare)  
Ginevra di Marco interpreta Luigi Tenco

Arrangiamenti e trascrizioni dai brani originali con archi
Ginevra Di Marco, voce
Francesco Magnelli, tastiere, samples
Andrea Salvadori, chitarre
con I filarmonici dell'Opera italiana
Gabriele Bellu, violino
Francesco Bonacini, violino
Pietro Scalvini, viola
Marco Ferri, violoncello
Marco Bucci, arrangiamenti dagli originali

Rinascimento 2.0


Data dell'ultimo aggiornamento:
06/06/2018