venerdì 20 aprile 2018
Testata Turismo Parma Paganini Congressi Archivio Foto Homepage www.comune.parma.it Emilia romagna turismo

Strumenti personali

Tu sei qui: Home / Enogastronomia / Prodotti tipici / Fungo di Borgotaro

Fungo di Borgotaro

Borgo Val di Taro - PR
Descrizione:

Le caratteristiche: il Fungo porcino o boletus di Borgotaro cresce nei boschi cedui della Val Taro e del Magra, ed è diviso in quattro specie chiamate: rosso, moro, magnàn, fungo del freddo.
Questo prodotto è caratterizzato da  un aroma intenso e un odore pulito, non piccante. Non si ritrovano inflessioni di fieno, legno fresco o liquirizia, e questo consente di gustarne al massimo il  profumo di bosco e terra umida.

In cucina: il porcino di Borgotaro si presta ad essere utilizzato per le più svariate ricette.
Ottimo da solo, crudo a fettine sottilissime, fritto, sott'olio o alla piastra, si sposa perfettamente con polenta, tagliatelle, risotti, tortelli di patate e con la carne nella preparazione di arrosti e gustose scaloppine.
Da provare, infine, anche le diverse zuppe a base di funghi porcini.

Scoprire il Fungo di Borgotaro: il Consorzio ha istituito un Circuito gastronomico costituito da diversi ristoranti di Parma e provincia che si sono impegnati ad utilizzare il prodotto fresco marchiato IGP e ad indicarlo nel proprio menù, distinguendo i piatti preparati col Fungo di Borgotaro da quelli preparati con prodotti similari non certificati.
L'elenco di tutti i ristoranti aderenti è disponibile sul sito del consorzio.
Un'ottima occasione per scoprire i luoghi d'origine del Fungo IGP è offerta dalla Strada del Fungo Porcino. Quest'itinerario, che si snoda principalmente nell'alta Val Taro, permette di scoprire, oltre a castelli, pievi e antichi borghi medievali, le vecchie tradizioni delle nostre montagne.
Infine, da segnalare, la Fiera del Fungo Porcino, la più importante manifestazione dedicata al fungo che si svolge ad Albareto e Borgotaro nel mese di settembre.

Data dell'ultimo aggiornamento:
25/09/2013